News

Laboratorio di Teatro Comunitario sull’opera Mistero Buffo di Majakovskij

 

MisteroBuffo a 100 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre, un laboratorio teatrale prepara per il 2017 la messa in scena dell’opera di Majakovskij, regia di Alessio Bergamo.

Un gruppo misto (rifugiati + attori + allievi) daranno vita a un nuovo MISTERO BUFFO dove i proletari di un tempo, gli impuri che sfidano il diluvio universale, sono oggi gli immigrati.
Dove approderanno?

Il corso ha una durata complessiva di 120 ore, si svolgerà da gennaio ad aprile nella sede di Asinitas in via Ostiense 152b. Si costruirà un gruppo misto formato dai partecipanti del corso insieme ad alcuni studenti della scuola di italiano  Asinitas.

 Il corso prevede: lavoro sul campo, che si articola in sessione di training, in prove, in spazi di studio autonomo e nel montaggio della restituzione finale. Sono previste tre restituzioni aperte al pubblico, una delle quali si terrà nella sede del Teatro India di Roma. Parallelamente si terranno 6 lezioni sull’approccio alla persona migrante e sulle tecniche teatrali proposte come mezzo per la costruzione di comunità, la trasmissione di testimonianza, lo scambio interculturale.

Per info su costi e iscrizioni:
Cecilia Bartoli 328 8539929 –
email: formazione@asinitas.org 

La storia di Mistero Buffo: “c’è un diluvio, una sorta di diluvio universale, pochi esseri umani si salvano convergendo al polo boreale, unico luogo rimasto asciutto. Majakovskij li divide in “puri” e “impuri”, dove i primi sono i rappresentanti del potere (aristocrazia e alta borghesia), i secondi sono i lavoratori. Poiché l’alluvione minaccia anche il polo, costruiscono un’arca e insieme procedono a una navigazione fantastica dove approdano prima all’inferno, poi in paradiso, e poi, non trovando soddisfacenti né l’uno né l’altro, arriveranno alla società del futuro. I “puri” si perdono per strada, mentre gli “impuri” si salveranno.

Alessio Bergamo si forma negli anni ’90 lavorando come assistente di Anatolij Vasil’ev. Dal 1994 mette in scena spettacoli nei teatri russi (Mosca, Pietroburgo, Vologda, Odessa, Petrozavodsk, Tallinn) e italiani. Dal 1997 insegna in diverse scuole italiane (Scuola Civica Paolo Grassi, Accademia Silvio D’Amico, Scuola Galante Garrone, Accademia Nico Pepe, Scuola Internazionale La Cometa, Accademia Eutheca). Ha pubblicato diversi saggi e una monografia dedicati al teatro russo e curato e introdotto il libro di A. Vasil’ev (A un unico lettore,Roma, Bulzoni, 2000) e quello di Marija Knebel’ (L’analisi della pièce e del ruolo mediante l’azione, Ubulibri, Milano, 2007). Nel 2009 fonda la compagnia POSTOP.

scheda informativa