Biglietti, prego! Il diritto alla mobilità

Rimuovendo gli ostacoli lancia una campagna a sostegno delle studentesse e degli studenti delle scuole di italiano di Asinitas, promuovendo il diritto allo studio, all’emacipazione e alla mobilità di tutte e di tutti.

Da più di qualche tempo un numero sempre maggiore di studentesse e di studenti delle scuole di italiano di Asinitas APS chiedono agli insegnanti la possibilità di avere biglietti per i mezzi pubblici, in quanto non vengono loro forniti nei centri d’accoglienza. Il sistema dell’accoglienza, infatti, ha subito negli ultimi anni tagli a scapito di servizi fondamentali quali i corsi di lingua italiana e i sussidi per il trasporto, creando, così, tutta una serie di ostacoli lungo il percorso, spesso già tortuoso, di integrazione.

Apprendere l’italiano e frequentare, quindi, un corso di lingua sono dei passi fondamentali per poter poi accedere ad un processo di emancipazione che porta al pieno godimento dei diritti di cittadinanza. Questo, tuttavia, non accade se il diritto alla mobilità viene negato sin da subito. L’unico modo che molti migranti hanno per imparare l’italiano è quello di frequentare scuole che si trovano molto lontano dai centri in cui vivono. La maggior parte delle studentesse e degli studenti delle scuole di Asinitas, infatti, provengono da centri situati in periferia o nell’hinterland romano e per arrivare a scuola impiegano oltre due ore. Non essere in possesso di un titolo di viaggio li pone davanti ad una scelta: restare a casa nel vuoto di giornate con scarsi stimoli o prospettive, oppure affrontare il viaggio sui mezzi pubblici senza biglietto, infrangendo le regole. Dover fare questa scelta crea in tutti loro un senso di frustrazione, di ansia e vergogna.

Nel video viene raccontato il viaggio di Bibiche, rifugiata congolese, che tutti i giorni da fuori Roma si reca nella scuola di italiano di Asinitas con l’ansia e la paura di ricevere una multa. Lei non è l’unica. Sono tanti gli studenti che ogni giorno arrivano a scuola con lo stesso problema.

Come puoi aiutarli? Regala loro un biglietto!

Un’azione, piccola e concreta, che punta a raccogliere fondi per fornire ad almeno 10 studenti l’abbonamento mensile del trasporto pubblico di Roma.